Moda donna: Agatha Ruiz de la Prada AI 2013-2014

 

Agata Ruiz de la Prada

Agatha Ruiz de la Prada lavora inizialmente come pittrice, ispirata dall’arte pop art, prima di debuttare nel mondo della moda a ventuno anni nel 1980, dopo aver conseguito il diploma presso l’Escola d’Art i Tècniques de la Moda de Barcellona. Rispetto ai canoni che avevano contraddistinto la moda della penisola iberica fino a quel momento, lo stile di Ágatha Ruiz de la Prada rappresenta una vera rivoluzione: il rigore e la sobrietà del passato viene sostituito da colori accesi e fantasie giocate sulle forme di lune, stelle, soli o cuori.

Agata Ruiz de la Prada

Dal 1991, la stilista allarga la propria produzione al design di arredamento ed oggetti per la casa, collaborando con importanti aziende del settore. Dal 1995 alla moda femminile vengono affiancate alcune collezioni per bambini, prodotte per la grande distribuzione organizzata spagnola El Corte Inglés, a cui segue nel 2003 una linea uomo, caratterizzata da colori generalmente riservati all’abbigliamento femminile, come l’arancione, il giallo o il fucsia.